Si presenta a Slow Fish il progetto di Network della Ristorazione
del GAC Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave

La rete siciliana dei GAC, su invito di Slow Food Sicilia, partecipa a Slow Fish al Porto Antico di Genova dal 14 al 17 maggio 2015 attraverso la predisposizione di un’area espositiva comune e di un’Area Ristorazione in cui far conoscere e degustare la biodiversità dei mari siciliani. Venerdì 15 maggio alle ore 19,00 il GAC “Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave” propone un Laboratorio del Gusto dedicato alla "Masculina da Magghia", Presidio Slow Food. Il Laboratorio del Gusto sarà l’occasione per presentare il progetto di Network della Ristorazione promosso dal GAC e denominato “Mare dei Ciclopi”. Il GAC, inoltre, proporrà in serata nell’Area Ristorazione la “Masculina da Magghia” per far conoscere ai tanti visitatori di Slow Fish la qualità di questo prodotto.

Il territorio del GAC “Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave” è caratterizzato da un’elevata qualità del pescato e delle produzioni agroalimentari locali. I comuni del territorio del GAC offrono nel complesso un sistema turistico maturo e dalle grandi prospettive, ancorato ai capisaldi del sistema turistico etneo e della Costa Taorminese. Si ritiene pertanto che iniziative di vasta scala, che vedano coinvolti più soggetti, possano riuscire ad innescare processi di sistema dalle elevate performance. Va letta in quest’ottica la volontà di creare un Marchio identificativo del territorio che contraddistinuga i prodotti provenienti dal comparto ittico dell’Area e, nel complesso, l’offerta ricettiva e ristorativa. Il Marchio si affiancherà a quello “Sicilia km. 0”, riservato alle imprese che producono menù con prodotti agricoli tracciabili. La tracciabilità sarà garantita mediante l’apposizione di un QR-CODE sui materiali di comunicazione del Marchio che, realizzato in maniera univoca per ciascun aderente, offrirà informazioni specifiche e dettagliate sulla provenienza dei prodotti utilizzati e sulle modalità di preparazione. Per entrare a far parte del Network, ai Ristoratori viene richiesta un’adesione d’intenti sul Decalogo elaborato dal GAC e finalizzato a promuovere il rapporto tra consumatori, pescatori, produttori e ristoratori. Il Decalogo definisce alcune semplici regole basate sul rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro; sui criteri di eccellenza nella preparazione delle ricette; sulla condivisione di messaggi di legalità e amore per il lavoro del mare; sul riconoscimento del giusto prezzo agli operatori della filiera e soprattutto sulla volontà di condividere un’immagine eccellente della Riviera Etnea.

Maggiori informazioni sul programma dei GAC Siciliani a Slow Fish sono su slowfish.slowfood.it
Per conoscere meglio le attività delò GAC Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave: gacrivieraetnea.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la sua navigazione e offrire servizi in linea con le sue preferenze. Cliccando su "Accetta" si acconsente all'uso dei cookies e si accettano le condizioni d'uso del sito.